1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

A. Laidi: i dati macro migliori delle attese alla base della tenuta della moneta unica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ashraf Laidi nel suo report sul valutario rileva come la decisione della Bce di estendere nel primo trimestre 2011 i prestiti a 3 mesi a tasso fisso rappresenti una notizia positiva per la moneta unica, visto che l’Euribor a 3 mesi è ai minimi da sei settimane allo 0,884%.

Decisamente positiva, continua Laidi, “è la revisione delle stime di crescita 2011” e sono di grande importanza anche i dati macro migliori delle attese degli ultimi tempi “essenziali per bilanciare gli alti spread tra i debiti sovrani”. Anche perché, continua Laidi, un rallentamento della crescita in Asia “sposterebbe l’attenzione sulle finanze pubbliche del Vecchio continente”.

Per quanto riguarda i dati in calendario oggi, Laidi rileva che in caso di risultati peggiori delle attese una penalizzazione dell’euro non è poi così scontata, perché a supportare l’euro/dollaro ci sarebbero da un lato le nuove misure della Fed e dall’altro la revisione al rialzo delle stime di crescita da parte dell’Eurotower.

Laidi nel breve si attende un eur/usd nella parte alta del range 1,2580-1,2980. “A meno di notizie negative in arrivo dalla Cina, il nuovo supporto dovrebbe attestarsi a 1,2730 mentre la resistenza a 1,2870 (ritracciamento del 38% rispetto a 1,3333)”.