1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

A. Laidi: la Cina punta a ridurre le posizioni in dollari a favore dello yen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ashraf Laidi, Chief Market Strategist di Cmc Markets, nel suo commento al mercato forex di oggi rileva come secondo alcuni commentatori la Cina potrebbe provare ad ostacolare la ripresa giapponese rafforzando lo yen tramite acquisti di titoli giapponesi, una mossa in linea con la volontà del celeste impero di accumulare yen e ridurre l’esposizione verso il biglietto verde. Dopo i cospicui acquisti da parte di Pechino di titoli giapponesi la minaccia di un ulteriore intervento della BoJ per calmierare lo yen sembra più che altro diretta alla Cina.

Le autorità cinesi potrebbero, secondo Laidi, mettere in scena una stretta monetaria tramite l’innalzamento del costo del denaro (l’inflazione ad agosto è salita al 3,5%) con l’obiettivo da un lato di smorzare le critiche in arrivo dagli Stati Uniti e dall’altro di rafforzare lo yen (favorendo così la scelta di aumentare le posizioni denominate in moneta giapponese).

Situazione complessa anche per la Federal Reserve, incerta se annunciare le prossime misure di allentamento monetario già nella riunione del FOMC (Federal Open Market Committee, il braccio operativo della Fed) della prossima settimana o se attendere il prossimo meeting di novembre.