1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Kuroda (BoJ): crisi fiscale negli Usa potrebbe destabilizzare mercati

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il governatore della Bank of Japan, Haruhiko Kuroda, ritiene che il prolungarsi del braccio di ferro fiscale degli Stati Uniti potrebbe destabilizzare i mercati finanziari mondiali. Per quanto riguarda le possibili ripercussioni di un rallentamento della domanda globale a causa degli Stati Uniti sulla politica monetaria del Giappone, Kuroda si è limitato a dire che la BoJ tiene conto di diversi fattori di rischio e farà gli aggiustamenti necessari “ma per ora vediamo l’economia del Giappone in costante progresso verso il raggiungimento del target del 2% di inflazione”.
Oggi la Bank of Japan, come da attese, ha deciso di lasciare invariati la politica monetaria e gli stimoli monetari. Confermato quindi l’intento di raddoppiare la base monetaria acquisti massicci di asset al fine di raggiungere l’ambizioso target di inflazione al 2% entro due anni. la nota della BoJ rimarca come l’economia nipponica si stia riprendendo moderatamente. In vista dell’aumento dell’aliquota Iva (dal 5 all’8% a partire da aprile 2014) l’istituto ritiene che non saranno necessari nuovi interventi di stimolo monetario per controbilanciarne gli effetti.