1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Kohn (Fed) spinge Wall Street, sullo sfondo rumor Citi – BofA

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prossimi tagli ai tassi d’interesse negli Usa possono da oggi essere considerati più probabili, ma per alcuni pezzi di prim’ordine della finanza americana la cura dovrà essere diversa da quella con cui la Fed spera di salvare l’economia americana dallo spettro della recessione, e dovrà passare dall’ingresso di nuovi azionisti a nuove fusioni. C’è tutto questo nella seduta odierna di Wall Street.


Prima dell’apertura del mercato Usa i future sugli indici statunitensi sono schizzati verso l’alto (S&P500 +1,08%, Nasdaq +1,62%) dopo che il vice presidente della Federal Reserve, Donald Kohn, ha detto che la Fed deve essere agile, pragmatica e flessibile, e che non può tenere l’economia ostaggio della necessità di dare una lezione agli speculatori, considerate le incertezze poste dalle nuove turbolenze del mercato del credito sul prestito alle aziende e ai consumatori. Insomma la Fed dovrà essere pronta a dare gas all’economia, soprattutto al fine di mantenere agevole il ricorso al credito.
Come detto i future dopo queste dichiarazioni, che lasciano attendere implicitamente nuovi tagli ai tassi, hanno svoltato con decisione verso l’alto. Tra i titoli in maggiore spolvero si mette in evidenza Citigroup, in rialzo del 2,3% in pre mercato, anche in scia a dei rumor circolanti sul mercato secondo cui la banca avrebbe respinto un’offerta di fusione proveniente da Bank of America.

Ieri la stessa Citigroup aveva reso noto di aver ceduto il 4,9% del capitale al fondo d’investimento del governo di Abu Dhabi per 7,5 miliardi di dollari. Un’iniezione di capitali che a differenza di una eventuale fusione con BofA non porterà modifiche alla gestione della banca. Le quote di cui entrerà in possesso il fondo arabo non daranno infatti diritto di mettere in discussione le scelte del management o di nominare rappresentanti nel consiglio di amministrazione. Lo stesso Win Bischoff, amministratore delegato ad interim di Citi, ha definito l’operazione con il fondo mediorientale come in grado di “accedere a capitale in modo efficiente”.


Il testo dell’intervento di Kohn: http://www.federalreserve.gov/newsevents/speech/kohn20071128a.htm