1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Jp Morgan: settore chip, bocciata Applied Materials

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Jp Morgan rivede le pagelle sui produttori di chip. La banca d’affari conferma la propria view positiva sul settore, identificando come catalizzatori positivi la solida valutazione e la probabilità di una diminuzione del magazzino nel corso dell’anno, ma rimescola i giudizi sulle singole società. Gli analisti della banca d’affari promuovono Novellus Systems e Formfactor Inc. da neutral a overweight (titolo che fa meglio del mercato), rispettivamente per i cambiamenti in casa Novellus e per i problemi dei concorrenti di Formfactor. Sale sul gradino più alto del podio anche Atmi Inc., la cui raccomandazione viene elevata a overweight da neutral, grazie ai programmi di buyback azionari e all’accelerazione nella crescita dei ricavi. Bocciatura invece per Applied Materials, che viene declassata da overweight a neutral per le aspettative di una limitata crescita nei ricavi. Gli esperti tagliano anche la raccomandazione di Teradyne Inc. e di Credence System Corporation, che passano anch’esse da overweight a neutral.

Commenti dei Lettori
News Correlate
COLLOCAMENTO AZIONI

Emak: Yama avvia un collocamento sul 10% del capitale

Yama Spa, azionista di maggioranza di Emak con il 75,185% del capitale, ha avviato la cessione di massime 16,4 milioni di azioni, corrispondenti a circa il 10% del totale. Il collocamento verrà realizzato attraverso una procedura di accelerated book …

AIM

Safe Bag: titolo in asta di volatilità dopo massimo storico

Asta di volatilità per il titolo Safe Bag che, in rialzo del 15,77% a 3,46 euro, oggi ha fatto segnare un nuovo massimo storico a 3,466 euro.

La società, quotata sul listino AIM Italia, ha annunciato di aver vinto la gara presso l’aeroporto inte…

Euribor: tre mesi fissato a -0,329%

Il tasso Euribor a tre mesi è stato fissato questa mattina a -0,329%, in rialzo rispetto al fixing di venerdì 19 maggio che era pari a -0,331 per cento. …

Spread Btp-Bund a 173 punti base, rendimento al 2,12%

Lo spread tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco si attesta a 173 punti base. Il rendimento del bond decennale italiano sul mercato secondario è pari al 2,12%, mentre il tasso del Bund con pari scadenza viaggia in area 0,39 per cento.