JP Morgan, avviata indagine su presunta corruzione in Cina (NY Times)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

JP Morgan ancora nel mirino delle autorità americane. Dopo la scottante questione dei derivati, chiusa solo la scorsa settimana, la banca americana è finita ancora sotto indagine, ma questa volta per presunta corruzione in Cina. Secondo alcune indiscrezioni riportate dal New York Times, che cita alcuni documenti della Sec (la Consob americana) JP Morgan avrebbe assunto nella sua filiale cinese figli di alcuni politici e alti funzionari, con lo scopo di concludere affari e contratti nel Paese.