Johnson&Johnson negativa nel pre-market dopo i conti trimestrali

Inviato da Floriana Liuni il Mar, 17/07/2012 - 14:16
Superano lievemente le attese gli utili di Johnson &Johnson, che ha riportato un risultati per il secondo trimestre di 1,30 dollari per azione contro gli 1,29 previsti dagli analisti, in crescita dell'1,6% rispetto allo scorso anno. Complessivamente il risultato è di 3,644 miliardi di dollari, in crescita del 2,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Considerate però le voci speciali, il risultato è in calo del 49% annuo a 50 centesimi per azione e 1,41 miliardi di dollari. In calo dello 0,7% le vendite trimestrali scese a 16,5 miliardi di dollari contro i previsti 16,7 a causa del cambio sfavorevole, il cui impatto negativo è stato misurato nel 7,5% sulle vendite internaizonali, calate dello 0,4%. A causa del rischio valuta, viene tagliata la guidance per l'anno 2012: J&J vede ora un eps di 5-5,07 dollari per aizone contro i 5,07-5,17 pronosticati lo scorso 17 aprile. Nel pre-market il titolo cede lo 0,88%.
COMMENTA LA NOTIZIA