1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Johnson Family fund: un outlook insolito sui listini emergenti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Volvo, Heineken, Toyota Motors e Nissan Motors sono i titoli preferiti da Wendell Perkins, gestore del Johnson Family International value fund, per puntare sulle opportunità offerte dai listini dei paesi Emergenti

Molti money manager stanno aumentando la quota di patrimonio destinata all’acquisto di titoli quotati sui listini dei paesi Emergenti. Altri, come Wendell Perkins, puntano sui titoli di società europee, statunitensi e giapponesi che hanno sviluppato il proprio business nei Pvs. Perkins, money manager alla guida del Johnson Family International value fund, ha optato per l’adozione di un approccio alternativo all’investimento nei paesi Emergenti.

Perkins sostiene che la sua strategia rappresenti una modalità poco rischiosa per cercare di cavalcare le opportunità offerte dai listini dei Paesi in via di sviluppo. ‘L’impennata degli Emerging Markets negli ultimi anni non deve far dimenticare che si tratta di listini caratterizzati da un elevato livello di volatilità’, ha affermato Perkins. Il gestore Usa cerca di comprimere i rischi derivanti da questa esposizione, con la selezione di titoli di società multinazionali che presentino un elevato livello di diversificazione dei propri investimenti nelle singole macro- regioni che ospitano i listini Emergenti. Perkins è convinto che la diversificazione degli investimenti permetta alle multinazionali sia di sopportare meglio le tempeste che si abbattono periodicamente su questi mercati, sia di catturare le opportunità di earnings che si producono in momenti favorevoli.

Il gestore sostiene di essere molto interessato alle corporate dell’area Euro che stanno progettando e realizzando piani di espansione nei paesi dell’Europa dell’Est ( e in Russia). Il fabbricante di auto svedese Volvo è uno dei titoli preferiti da Perkins per puntare sulle opportunità offerte da questo gruppo di Pvs. ‘Volvo si sta espandendo nei paesi dell’Europa dell’Est con la stessa dinamicità che sta caratterizzando la crescita del mercato dei trasporti in questa regione’, ha sottolineato il manager.

Il dutch brewer Heineken è un’altra multinazionale scelta da Perkins per costruire il suo portafoglio alternativo di investimento. Il gestore apprezza il posizionamento strategico della Heineken sui mercati internazionali. ‘ Il controllo della distribuzione in territorio Usa di marchi di birre prodotte nei paesi Emergenti, si trasformerà presto nella migliore fonte di profitti per Heineken’, sostiene Perkins, ‘ anche perché il mercato delle bevande alcoliche ‘leggere’ sarà caratterizzato da una graduale sostituzione del vino con la birra’.

Toyota Motors, il colosso nipponico dell’auto, e Nissan Motors, fanno parte del paniere di titoli preferiti dal money manager. Il gestore è convinto della bontà della strategia adottata dalle aziende automobilistiche giapponesi. Il management di Nissan ha annunciato il lancio di 28 nuovi modelli entro la primavera del 2008 ( ricordiamo che l’azienda è stata risanata dopo la dichiarazione di bancarotta).

I risultati ottenuti da Perkins con il suo approccio all’investimento sui listini Emergenti, hanno confermato che la sua strategia offre la possibilità di comprimere i rischi (e i rendimenti) nella costruzione di un portafoglio che punti a cavalcare i periodi bullish dei listini Emergenti. Secondo i dati raccolti da Lipper, il fondo gestito da Perkins ha ottenuto una performance del + 17,6% negli ultimi dodici mesi ( + 20,9% la performance media a 12 mesi realizzata dai prodotti specializzati sui Pvs). L’analisi delle performance annualizzate sulla distanza temporale dei tre anni, mostra che il Johnson Family International value fund ha ottenuto il + 25,4% ( contro il + 27,7% dei fondi specializzati paesi Emergenti). A cura di www.fondionline.it