1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Jc & Associati: “Unipol, riappacificazione col mercato, senza l’Opa”

QUOTAZIONI Unipol
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta a tinte grigie per Unipol a Piazza Affari nell’attesa delle controdeduzioni sulla bocciatura dell’Opa da parte di Bankitalia, attese giovedì in via Nazionale. Il titolo della compagnia assicurativa bolognese cede lo 0,18% a 2,5525 euro con un volume di scambi che appare molto basso se confrontato con la media degli ultimi trenta giorni. “Al momento vi è incertezza sull’Opa Bnl – esordiscono dal team di analisti finanziari di Jc & Associati – che tra l’altro nessuno sembra volere. Non la vuole Bankitalia (che ha già bocciato l’Opa), non la vuole la Bnl e non lo vuole il nuovo presidente di Finsoe Campaini. Non la vuole neanche il mercato e lo ha già dimostrato, con il quale tra l’altro il feeling della compagnia bolognese si è rotto già qualche anno fa”. Proprio dalla rinuncia all’Opa potrebbe nascere però qualche cosa di positivo: “Non presentando un ricorso che tra l’altro sembra avere poche possibilità di riuscita, Unipol potrebbe riappacificarsi con il mercato e farsi apprezzare per le sue caratteristiche di società ben capitalizzata e con un core business in crescita. Inoltre, cedendo le azioni al Banco Bilbao, non è da escludere la possibilità di realizzare una piccola plusvalenza anche se gli spagnoli potrebbero cercare di modificar al ribasso la loro offerto che, attualmente, valuterebbe le azioni Bnl a 3,08 euro. Certo ciò non sarebbe possibile – concludono da Jc & ASsociati – se uscisse allo scoperto un nuovo pretendente per la banca romana”.