Jc & Associati: "Strada tracciata per il dollaro, al ribasso

Inviato da Redazione il Mer, 03/05/2006 - 12:50
Oscillano nei dintorni di quota 1,2625 le quotazioni del cambio euro/dollaro dopo il nuovo strappo rialzista effettuato ieri dalla valuta europea. Ma la strada sembra essere segnata, come ritengono gli analisti del team di Jc & Associati e il solco "è stato tracciato dalle banche centrali che hanno cominciato a diversificare le proprie riserve preferendo l'euro al dollaro e, in misura più limitata lo yen". Basta un'ipotesi esemplificativa per capire quali possano essere gli effetti di tale manovra sui mercati valutari e sono sempre gli esperti di Jc & Associati a proporlo. "Se le riserve in dollari dovessero essere ridotte di un terzo, per ipotesi dal 70% al 45%, i miliardi di dollari da vendere sul mercato sarebberò una quantità enorme tenendo conto che le sole banche centrali di Cina e Taiwan detengono oltre 1.600 miliardi in biglietti verdi". Dunque il consiglio è di attendere e vedere l'evoluzione dei mercati possibilimente senza detenere dollari in portafoglio mentre dal punto di vista tecnico gli obiettivi per l'euro vengono spostati in avanti "verso 1,20/30. La discesa appare per il momento ordinata - aggiungono da Jc & Associati - ma non si possono escludere accelerazioni da panico".
COMMENTA LA NOTIZIA