Jc & Associati: "Nasdaq, target di fine anno in area 2330/40"

Inviato da Redazione il Mar, 06/12/2005 - 17:50
Si è avviata in territorio positivo la seconda seduta dell'ottava per l'indice tecnologico americano che alla chiusura delle contrattazioni sui mercati del Vecchio continente avanza dello 0,45% circa a 2.267 punti. "Dopo il rally culminato con la festività del Thanksgiving il Nasdaq Composite ha iniziato una fase di consolidamento sui massimi" esordisce Giovanni Trombetta, analista tecnico di Jc & Associati. "Il target per fine anno rimane inalterato in area 2330/2340 mentre il supporto da monitorare si individua in corrispondenza dei massimi di agosto in area 2220. Da registrare la rottura dei massimi annuali in area 480 da parte dell'indice Sox dei semiconduttori, rottura seguita da un leggero ritracciamento ma che ha finalmente confermato i nuovi massimi già stabiliti dal Nasdaq. Le resistenze indicate sono particolarmente significative sia dal punto di vista grafico che dal punto di vista meramente numerico, rappresentando quasi esattamente un + 100% di recupero dai minimi dell'ottobre 2002. E' quindi probabile che, almeno dal punto di vista tecnico, il nuovo anno possa non iniziare sotto i migliori auspici. Tutto cio' sarebbe coerente con la visione di lungo periodo che vede i mercati statunitensi e occidentali in un bear market strutturale, caratterizzato da bull market ciclici ricorrenti".
COMMENTA LA NOTIZIA