Jc & Associati: Nasdaq Composite, oltre 2.330 il rilancio

Inviato da Redazione il Mer, 08/03/2006 - 17:11
Partenza negativa per Wall Street e in particolare per gli indici del comparto tecnologico, trascinati al ribasso dai titoli internet come Google. Venerdì scorso l'indice Nasdaq Composite ha fallito per la terza volta l'avvicinamento dei massimi dell'11 gennaio a quota 2.331 punti "area che si conferma un livello significativo in un'ottica di medio termine" per gli analisti tecnici del team di Jc & Associati. "Una violazione rialzista di quest'area - che sembra almeno temporaneamente allontanarsi nel tempo - aprirebbe nuovi scenari bullish con obiettivi in area 3.000 punti. Al ribasso i prossimi obiettivi di medio lungo periodo possono essere individuati nella media mobile a 200 giorni transitante in area 2.175/2.200 punti" con primo importante supporto ribassista intermedio in area 2.230/35 punti. "D'altronde le notizie in arrivo dal fronte microeconomico non sono entusiasmanti. Prima il profit warning di Intel, comunque digerito dal mercato come un episodio specifico della compagnia e non riguardante l'intero settore, poi quello di Texas Instruments ieri che nella sostanza è più preccupante. Sul fronte macro si registra invece una certa confusione e il mercato obbligazionario, in frote correzione, inizia a esercitare una forte pressione negativa sull'azionario".
COMMENTA LA NOTIZIA