Jc & Associati: "Monitorare l'andamento dell'azionario cinese"

Inviato da Redazione il Mar, 27/02/2007 - 14:35
Seduta all'insegna del colore rosso per gli indici mondiali. Dopo lo scivolone del mercato azionario cinese le piazze finanziarie del Vecchio continente perdono abbondantemente oltre il punto percentuale in attesa di un'apertura di Wall Street che i future indicano di tenore negativo. "E' ancora presto per dire se si tratta della tanto attesa correzione che dovrebbe portare a una discesa di 6/7 punti percentuali, tuttavia alcuni segnali devono essere monitorati". E' il consiglio degli analisti di mercato del team di Jc & Associati secondo i quali il primo segnale deriva dal calo dell'indice cinese, -9% circa, seguito alle parole con cui Alan Greenspan, ex presidente della Federal Reserve, ha ventilato la possibilità che gli Stati Uniti si stiano avviando verso una fase recessiva. "Gli Usa sono il primo mercato di destinazione per le merci cinesi - prosegue il report - e in una fase di crescita a dismisura della capacità produttiva, una tale eventualità potrebbe essere molto negativa per la Cina". Nel medio periodo, tuttavia, le prospettive dell'indice cinese vengono ancora ritenute interessanti anche se la sua debolezza "potrebbe estendersi ad altri mercati dell'area emergente generando una fisiologica presa di profitto, anche a causa dei timori di aumento dei tassi e di introduzione di una tassa sui capital gains nel Paese del Dragone".
COMMENTA LA NOTIZIA