Jc & Associati: "Materie prime verso una fase di consolidamento"

Inviato da Redazione il Gio, 09/03/2006 - 11:53
La corsa delle materie prime a cui si è assistito negli ultimi anni, giustificata dalla crescita di Paesi in grande espansione come Cina e India, potrebbe essere vicina a una fase di consolidamento. E' quanto esprime un report del team di Jc & Associati elaborato da Jacopo Ceccatelli e Felice Di Costanzo. "Per molte materie prime - recita il documento - l'offerta è indubbiamente in crescita e ciò, in un prossimo futuro, potrebbe esercitare un effetto calmierante della pressione sui prezzi. Per alcune materie prime bisognerà però aspettare un po' più tempo. Il rame, ad esempio, per il quale la crescita della domanda non ha dato all'offerta - che di solito parte già con qualche mese di ritardo nell'adeguamento - il tempo di adeguarsi". Ma per ogni singola materia prima, nel momento in cui l'offerta dovesse essere in grado di adeguarsi alla domanda, è più facile che il prezzo tenda al ribasso. "Ovviamente con le dovute eccezioni. Pensiamo in questo caso alle materie prime alimentari, che devono soddisfare popolazioni come quelle dei mercati emergenti che stanno incrementando il loro reddito medio. Inoltre, alcune di queste materie prime verranno utilizzate nella produzione di biocarburanti che nei prossimi anni sostituiranno in parte la benzina e i suoi derivati. In questo caso i fondamentali continueranno a essere positivi per alcuni anni".
COMMENTA LA NOTIZIA