Jc & Associati: “Dada pronta a sfruttare il boom di Internet”

QUOTAZIONI Dada
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Settimana prossima, in pieno clima festivo, partirà l’Opa lanciata da Rcs sul 43,7% del capitale sociale di Dada a un prezzo unitario di 12,75 euro per azione. L’operazione è giudicata positivamente dagli analisti di mercato del team di Jc & Associati: “L’ulteriore rafforzamento operativo che ne deriverebbe, è in grado di fornire nuovi contenuti ai prodotti di Dada, già ben posizionati in mercati ad elevata crescita”. Ma gli aspetti positivi per la società fiorentina non si limitano a questo aspetto. Se nel 2005 i dati preconsuntivi riportati sono stati decisamente superiori alle attese, per il 2006 “l’ottimo posizionamento in internet permetterà di sfruttare le prospettive del settore, invero molto positive. Il 2006 sarà infatti l’anno della Rete e dai mercati industrializzati più evoluti arrivano dati strabilianti in termini di penetrazione di Internet. Ciò significa che la pubblicità, ancora oggi appannaggio per il 90% dei canali tradizionali, dovrà necessariamente trasferirsi sul web in percentuali più alte e saranno proprio le società come Dada, con un portale ben posizionato in termini di servizi per il consumatore e attivo in diversi Paesi che beneficeranno, almeno in parte, di questo trend”. I maggiori pericoli arriveranno naturalmente dalla concorrenze ma anche in questo caso da Jc & Associati arrivano parole rassicuranti: “Si deve certo temere la concorrenza di giganti come Yahoo, ma Dada riesce a posizionarsi su un prezzo leggermente più basso ed è capace di attirare un pubblico più mirato. Google e Yahoo potranno dunque continuare con le loro strategie generaliste mentre i portali minori si specializzeranno sempre di più per difendere la propria quota di mercato”.