J. C. Penney: nel IV trim. perdita netta a 87 mln di dollari, -4,9% per le vendite

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel quarto trimestre 2011 J. C. Penney ha riportato una perdita netta per 87 milioni di dollari, ovvero 41 centesimi per azione, contro l’utile netto di 271 milioni, ovvero 1,13 dollari per azione, registrato nell’analogo periodo nel 2010 su costi di ristrutturazione. Il retailer texano ha visto i ricavi scendere del 4,9% a 5,43 miliardi di dollari (consenso a 5,49 miliardi), mentre le vendite same-store, ovvero quelle relative ai negozi aperti da almeno un anno, sono diminuite dell’1,8%. Confermate le stime per il 2012.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Rbs chiude trimestre in utile per la prima volta dal 2015

Royal Bank of Scotland (Rbs) ha riportato il suo primo utile trimestrale dal 2015. Nel periodo gennaio-marzo la banca inglese, colpita duramente dalla crisi finanziaria del 2008 e ancora sotto il controllo dello Stato inglese, ha registrato un utile …

TRIMESTRALI

Ubs: utile trimestrale in netto progresso a 1,27 mld chf (+79%)

Balzo dell’utile per Ubs. Il colosso bancario elvetico ha riportato nel primo trimestre 2017 un utile netto di 1,27 miliardi di franchi svizzeri, che si confronta con i 707 mln dell’analogo periodo del 2016. Le attese degli analisti erano ferme a 953…

TRIMESTRALI

Basf: utile trimestrale sale a 1,7 mld di euro, confermate stime 2017

Basf ha annunciato di avere chiuso il primo trimestre con un utile netto di 1,7 miliardi di euro e un utile per azione di 1,86 euro rispetto a 1,51 euro nello stesso periodo del 2016. L’utile per azione rettificato per poste non ricorrenti e ammortam…