1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia: UNC “dati positivi, ma bisogna attendere per vedere se è inversione tendenza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Dati positivi, ma una rondine non fa primavera. Bisogna attendere per capire se si tratta di un’inversione di tendenza o se è la solita alternanza tra dati positivi e negativi”. Lo ha dichiarato Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), dopo i dati diffusi oggi dall’Istat, con la produzione industriale di marzo a marzo che è salito dello 0,4% rispetto a febbraio e del 2,8% rispetto a marzo 2016, nei dati corretti per effetto di calendario. “In particolare, è una buona notizia la ripresa dei beni di consumo durevoli, +2% su base mensile e +4,3% su base annua. Una novità, se si pensa che dal 2008 ad oggi, sono crollati del 30,6%”, ha aggiunto Dona.

Secondo lo studio dell’associazione di consumatori, infatti, dal marzo 2008 ad oggi, a fronte di un calo del 21,9% della produzione industriale complessiva, i beni di consumo durevoli sono precipitati del 30,6%. Più contenuto il calo dei beni di consumo non durevoli, -9,2 per cento.