Italia, Ue verso bocciatura incentivi ai decoder

Inviato da Redazione il Ven, 19/01/2007 - 08:50
Bruxelles dice no agli incentivi per l'acquisto di decoder erogati tra il 2004 e il 2005 dal governo Berlusconi. "Sono illegittimi", ha sentenziato la commissione europea e mercoledì prossimo Neelie Kroes, responsabile dell'Antitrust, dovrebbe mettere nero su bianco bollando tali incentivi come illegittimi e incompatibili con le norme europee. Il contributo statale di 150 euro per il 2004 e 70 euro per il 2005 ha toccato complessivamente 1 milione e 350 mila utenti che hanno comprato decoder per il digitale terrestre delle varie Mediaset, Rai, La7 e Fastweb. E a pagare le spese della decisione dell'Ue saranno proprio queste società che dovranno provvedere al rimborso parziale di un pacchetto del valore di 220 milioni di euro. Secondo il ministro Paolo Gentiloni, si tratta della conseguenza di una procedura di infrazione aperta da tempo e il governo attuale riconosce che quella impostazione vada corretta, "tanto che non l'ha più rinnovata".
COMMENTA LA NOTIZIA