Italia: surplus commercio extra Ue sale a 2,5 mld a giugno

Inviato da Titta Ferraro il Mer, 24/07/2013 - 11:07
A giugno il surplus commerciale dell'Italia con i paesi extra Ue è pari a 2,5 miliardi di euro, in espansione rispetto all'avanzo di 1,7 miliardi dello stesso mese del 2012. Nel primo semestre 2013 il saldo commerciale con i paesi extra Ue è pari a +8 miliardi a fronte di un disavanzo di 5,1 miliardi nello stesso periodo del 2012. I dati diffusi oggi dall'Istat evidenziano come rispetto al mese precedente le esportazioni verso i paesi extra-Ue diminuiscono dell'1,9%, mentre le importazioni crescono del 2,5%. La flessione congiunturale dell'export è più intensa per energia (-14,7%) e beni strumentali (-4,1%), mentre sono in espansione i beni di consumo, soprattutto quelli durevoli (+11,3%). Al netto dell'energia, le esportazioni diminuiscono dell'1%. Dal lato dell'import la crescita congiunturale è sostenuta dall'energia (+7,5%) e dai prodotti intermedi (+1,6%) mentre i beni di consumo sono in calo (-3%). Nell'ultimo trimestre si rileva una lieve crescita congiunturale delle esportazioni (+0,1%) e una significativa flessione degli acquisti (-3,4%). Entrambi i flussi registrano una flessione tendenziale, più marcata per le importazioni (-8,7%) che per le esportazioni (-2,9%).Nel primo semestre 2013 la crescita tendenziale delle esportazioni (+2,9%) interessa tutti i principali raggruppamenti di beni, salvo l'energia (-14,3%). Nello stesso periodo le importazioni registrano una diffusa flessione tendenziale (-11,3%), particolarmente marcata per l'energia (-19,8%).
COMMENTA LA NOTIZIA