L'Italia sempre più in basso: adesso è anche difficile investire nel Belpaese

Inviato da Redazione il Lun, 16/03/2009 - 08:33
L'Italia continua ad affondare nella classifica dei Paesi in cui conviene investire. Almeno di questo è sicura la Banca Mondiale, che ha pubblicato l'edizione 2009, la sesta della serie, del suo rapporto "Doing business": al nostro Paese viene riservata la poco lusinghiera posizione numero 65, un peggioramento rispetto alla già umiliante piazza 59 dell'anno scorso. Ci precedono, a parte ovviamente Stati Uniti, Singapore, Svizzera e tutta l'Europa e l'area Ocse in blocco, anche la Namibia, il Messico, il Perù e perfino Giamaica, Colombia, Botswana, Samoa. Com'è possibile? La Banca Mondiale, come se prevedesse critiche, spiega nel suo rapporto che un gran numero di Paesi, sull'esempio della Cina, sta prepotentemente inseguendo uno sviluppo a lungo atteso e quindi fa il possibile per attrarre investimenti stranieri.
COMMENTA LA NOTIZIA