Italia: ripresa consumi troppo debole per impedire calo Pil anche nei mesi estivi (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Indicazioni confortanti oggi dalla lettura di settembre sulla fiducia dei consumatori, risalita a 102 punti dai 101,9 del mese precedente. “La stabilizzazione della fiducia dei consumatori è rassicurante circa la possibilità che la spesa delle famiglie possa proseguire nel trend di sia pur modesto e lento rimbalzo visto già nella prima metà dell’anno”, rimarca Paolo Mameli, senior economist del Servizio Studi in Intesa Sanpaolo . Consumi che hanno fatto segnare un +0,1% t/t in ciascuno dei primi due trimestri del 2014 dopo tre anni di contrazione. “Tuttavia – prosegue Mameli – stante la fase di debolezza per l’export e gli investimenti, la crescita dei consumi è troppo modesta perché possa impedire un altro calo del PIL nei mesi estivi”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BANCHE CENTRALI

Zona Euro: salgono le probabilità di una stretta a marzo 2018

L’allentamento delle tensioni innescato dal risultato del primo turno delle elezioni francesi spinge le probabilità di un incremento dei tassi di Eurolandia a marzo 2018. Secondo le indicazioni in arrivo dai tassi EONIA (Euro OverNight Index Average)…

MACRO

Regno Unito: +1,3% per l’indice Rightmove di aprile

Ad aprile l’indice che misura i prezzi della abitazioni del Regno Unito elaborato da Rightmove ha segnato un incremento mensile dell’1,1%. Nella precedente rilevazione il dato era salito dell’1,3%.

MACRO

Germania: indice IFO sale più del previsto ad aprile

Nel mese di aprile l’indice tedesco IFO, elaborato su un campione di 7 mila operatori economici della prima economia europea, si è attestato a 112,9 punti. Il dato precedente era stato pari a 112,3 punti e gli analisti avevano stimato 112,4.