Italia: ripresa è scomparsa nel primo trimestre, è praticamente stagnazione (Nomisma)

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 15/05/2014 - 14:00
L'inaspettato passo indietro del Pil italiano nel primo trimestre (-0,1% t/t) mette seriamente a rischio le prospettive di ripresa per l'intero 2014. "La ripresa è scomparsa nel primo trimestre. L'Italia è praticamente in stagnazione", dichiara Sergio De Nardis capoeconomista di Nomisma, che pronostica un aumento del Pil nell'intero anno, scontando rialzi nei successivi trimestri, dello 0,2-0,3% rispetto al +0,8% ipotizzato dal governo e al +0,6% previsto dalla Commissione Europea.
"Non c'è da meravigliarsi poiché la politica macroeconomica è inadeguata - rimarca il capoeconomista di Nomisma - Non è colpa di questo o quel governo, semplicemente non ci sono spazi per un vero sostegno della domanda. Per la politica fiscale, il 2014 segna solo un'attenuazione nell'austerità, che riprenderà dal prossimo anno. Per la politica monetaria, la bassa inflazione si traduce in severa restrizione: i tassi di interesse reali sono troppo elevati, frenano investimenti e consumi". "Si spera che gli 80 euro di minore Irpef producano qualche effetto - prosegue De Nardis - ma se il clima è negativo l'impatto sarà minimo. In questo contesto pieno di vincoli, urge che almeno sul fronte monetario si prendano, a Francoforte, decisioni di stimolo significative".


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA