Italia: la riforma tv sotto il mirino di Bruxelles

Inviato da Redazione il Gio, 04/10/2007 - 09:09
L'Italia potrebbe vedersela brutta se non mette mano alla riforma tv, come suggerito da Bruxelles. La Corte di giustizia europea è pronta a condannare l'Italia con multe quotidiane. La Commissione Ue aveva già intimato al governo italiano di correggere entro il primo ottobre le anomalie della legge attuale, la Gasparri. Una legge che conserva le frequenze e i ripetitori nelle mani dei soliti, Rai e Mediaset, e impedisce agli editori emergenti di lanciare propri canali. Ma l'Italia a dispetto dell'ultimatum europeo si è limitata a esaminare la riforma Gentiloni nelle sole commissioni Trasporti e Cultura della Camera. Ora però il rimprovero da Bruxelles arriva più deciso e il governo si è detto pronto a rivedere le cose in fretta e furia.
COMMENTA LA NOTIZIA