Italia: retribuzioni contrattuali a giugno salgono dell'1,2%, minimi da 1982

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 25/07/2014 - 10:07
Alla fine di giugno 2014 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 38,6% degli occupati dipendenti e corrispondono al 37,9% del monte retributivo osservato. Lo rende noto l'Istat. Nel mese di giugno l'indice delle retribuzioni contrattuali orarie aumenta dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell'1,2% nei confronti di giugno 2013. Quest'ultimo dato segna il ritorno al livello più basso dal 1982. Complessivamente, nei primi sei mesi del 2014 la retribuzione oraria media è cresciuta dell'1,3% rispetto al corrispondente periodo del 2013.
COMMENTA LA NOTIZIA