1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Italia: rapporto Censis, la crisi ha messo al tappeto anche il lavoro autonomo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il 44° Rapporto Censis sulla situazione sociale dell’Italia rimarca come la crisi globale ha mandato al tappeto anche il lavoro autonomo. Risultano 437mila imprenditori e lavoratori in proprio (vale a dire artigiani e commercianti) in meno dal 2004 al 2009 (-7,6 per cento). Crolla anche l’occupazione giovanile, colpa soprattutto della troppa “flessibilità”. Nel 2009 tra gli occupati di età compresa fra i 15 e i 34 anni sono stati persi circa 485mila posti di lavoro (- 6,8%), mentre nei primi due trimestri del 2010 ne sono stati bruciati quasi 400mila (-5,9 per cento). Dunque in un anno e mezzo sono stati circa 885mila i posti persi dai giovani. Sono invece 2.242.000 i giovani tra 15 e 34 anni che non studiano, non lavorano e neppure cercano un impiego. E ben il 91% dei disoccupati monoreddito in Italia sono da considerarsi a rischio povertà, contro il 32% in Belgio, il 55% in Spagna e il 75% del Regno Unito.