1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Italia: Prometeia, il terremoto in Emilia ha peggiorato la view sul Pil 2012

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Il quadro congiunturale appare più sfavorevole di quello prospettato da Prometeia nell’aprile scorso con una revisione verso il basso delle previsioni sulla domanda interna e sul PIL dell’ Italia”. È quanto si legge nella nota con cui l’istituto bolognese ha presentato il suo Rapporto di Previsione datato luglio 2012. “Ad aggravare il quadro recessivo è intervenuto il terremoto in Emilia, una delle zone del paese caratterizzate da maggiore intensità produttiva”. Alla luce del sisma che ha colpito l’Emilia, Prometeia ha spostato la fine della recessione dal terzo trimestre alla fine dell’anno. Nel complesso, l’economia del Bel Paese nel 2012 è attesa in calo del 2,2 per cento (in precedenza era stata indicata una contrazione dell’1,5%).

Per quanto riguarda il 2013, “prevediamo un miglioramento progressivo dello scenario reso possibile dai primi risultati in termini di risanamento dei conti pubblici, stabilita del quadro politico (dopo le elezioni nella prossima primavera), consolidamento del sistema bancario”. “Ciò consentirà dopo il 2013 di tornare a recuperare ritmi di crescita del prodotto verso l’1 per cento”. Prometeia stima un differenziale fra i rendimenti di Btp e Bund a 380pb a fine 2012 e 350pb a fine 2013, mediamente di 70pb più alto di quanto previsto in aprile.