Italia, produzione industriale in calo: per Csp getta pesante ombra su andamento Pil terzo trimestre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le brutte notizie arrivate oggi dalla produzione industriale italiana, calata dell’1% a luglio, getta una pesante ombra sull’andamento del Pil nel terzo trimestre. A dirlo il Centro Studi Promotor (Csp). Nel 2014 dopo una crescita (+1%) in gennaio, due cali in febbraio e marzo (-0,5%; -0,4%) vi è stata una crescita in aprile (+0,5%), un calo in maggio (-1,2%), una crescita in giugno (+0,8%) e ora un calo in luglio (-1,0%). “Il risultato di questa sequenza – osserva il Centro Studi Promotor – è che continua la stagnazione della produzione industriale iniziata negli ultimi mesi del 2012 dopo la discesa che aveva annullato il moderato recupero verificatosi fino ad aprile 2011 e dopo il drammatico calo dell’indice a cavallo tra 2008 e 2009. Di fatto la produzione industriale a luglio è soltanto di 0,6 punti al di sopra del minimo toccato nel marzo 2009 al termine della già citata caduta”.
Secondo Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, questo dato “non è di buon auspicio, anzi, tenendo conto degli altri dati fin qui disponibili getta un’ombra pesante sul Pil del terzo trimestre 2014 la cui prima stima verrà diffusa il 14 novembre”.