1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia: Ocse vede ritorno alla crescita nella parte finale del 2013

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La recessione in Italia si dovrebbe protrarre fino alla parte finale del 2013. E’ quanto previsto dall’Organisation for Economic Co-operation and Development (Ocse) nel suo outlook economico pubblicato oggi. Quest’anno il Pil dovrebbe registrare una contrazione dell’1,7% rispetto al -0,5% stimato lo scorso novembre. Per il 2013 attesa una contrazione dello 0,4%. I consumi privati sono attesi in contrazione dell’1,6% quest’anno e dell’1% il prossimo.
“L’economia è rientrata in recessione sotto la pressione dei deboli economie europee e le conseguenze a breve termine della stretta fiscale – rimarca l’Ocse – con l’attività economica che probabilmente continuerà a diminuire durante il prossimo anno per tornare a crescere verso la fine del 2013”. Per quanto riguarda l’inflazione, assumendo il rialzo dei prezzi petroliferi e il nuovo aumento dell’IVA, le previsioni sono di un temporaneo aumento del ritmo di crescita dei prezzi anche se gli aumenti dei prezzi sottostanti sono moderati.