1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia: l’Ocse riduce la stima di crescita 2011, necessari ulteriori tagli

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Secondo un report dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico nel 2011 la crescita del nostro Paese si dovrebbe attestare all’1,2%, dall’1,3% pronosticato a novembre. Confermato il +1,6% per il 2012. La stima sul rapporto deficit/Pil è confermata al 3,9% nel 2011 mentre il dato 2012 scende dal 3,1 al 2,6%. Il debito/Pil è visto al 121,1% nel 2011 ed al 120,5% nel 2012. Secondo l’Ocse l’economia del Bel Paese potrebbe necessitare di ulteriori tagli di bilancio ed eventualmente aver bisogno di nuove misure di consolidamento fiscale.