Italia: nel I trimestre potere d’acquisto delle famiglie sceso del 2% a/a (Istat)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il potere di acquisto delle famiglie italiane, tenuto conto dell’inflazione, è diminuito nel primo trimestre dell’anno dell’1% rispetto al trimestre precedente e del 2% rispetto al primo trimestre del 2011. Lo ha rivelato l’Istat. Secondo l’ufficio di statistica nazionale, il reddito disponibile delle famiglie in valori correnti è sceso dello 0,5% rispetto al trimestre precedente, mentre è aumentato dello 0,9% rispetto al corrispondente periodo del 2011. Stabile rispetto ai tre mesi prima, invece, la propensione al risparmio, che si è attestata al 9,2% (in aumento dello 0,4% su base annuale).

Commenti dei Lettori
News Correlate
BANCHE CENTRALI

Zona Euro: salgono le probabilità di una stretta a marzo 2018

L’allentamento delle tensioni innescato dal risultato del primo turno delle elezioni francesi spinge le probabilità di un incremento dei tassi di Eurolandia a marzo 2018. Secondo le indicazioni in arrivo dai tassi EONIA (Euro OverNight Index Average)…

MACRO

Regno Unito: +1,3% per l’indice Rightmove di aprile

Ad aprile l’indice che misura i prezzi della abitazioni del Regno Unito elaborato da Rightmove ha segnato un incremento mensile dell’1,1%. Nella precedente rilevazione il dato era salito dell’1,3%.

MACRO

Germania: indice IFO sale più del previsto ad aprile

Nel mese di aprile l’indice tedesco IFO, elaborato su un campione di 7 mila operatori economici della prima economia europea, si è attestato a 112,9 punti. Il dato precedente era stato pari a 112,3 punti e gli analisti avevano stimato 112,4.

Market mover: l’agenda macro della giornata

Il market mover della giornata è rappresentato dlal’indice Ifo, che misura la fiducia degli imprenditori tedeschi. L’agenda macro prevede inoltre l’attività manifatturiera calcolata dalla Fed di Dallas. Nel dettaglio:
10:00 alto GER IFO aspettative…