Italia: Moody's, nel lungo termine la crescita economica resta un fattore chiave

Inviato da Luca Fiore il Gio, 07/04/2011 - 15:31
"Secondo i risultati dei nostri stress test il governo italiano dovrebbe riuscire a stabilizzare, o anche invertire, il trend del rapporto debito-pil anche in uno scenario piuttosto conservativo". Lo ha dichiarato in una nota l'agenzia di rating Moody's. Nei prossimi anni tutto dipenderà dalla crescita economica, "che resta un fattore chiave per un Paese con un debito pubblico molto alto". Non solo. Secondo Moody's "nei prossimi 3-4 anni l'Italia potrebbe tornare a generare un surplus primario". Per l'agenzia non esiste il rischio di "bomba finanziaria" nel nostro Paese in arrivo dai derivati degli enti locali, visto che "negli ultimi due anni molti contratti di swap sono stati chiusi". Moody's ha un rating "Aa2" con outlook stabile sul nostro Paese.
COMMENTA LA NOTIZIA