Italia: Moody's, le turbolenze politiche hanno un impatto limitato sul rating

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 13/12/2012 - 11:10
L'Italia finisce sotto la lente degli analisti di Moody's, complici le recenti turbolenze scatenate sabato scorso dall'annuncio delle dimissioni da parte del presidente del Consiglio, Mario Monti, una volta approvato il budget 2013 e la legge di Stabilità. Turbolenze che però, a detta degli esperti, hanno un impatto limitato sul rating sovrano del Paese. L'agenzia statunitense attualmente ha assegnato un giudizio Baa2 con outlook negativo. Il grosso dell'agenda Monti, spiegano gli esperti, in particolare la riforma del lavoro e le liberalizzazione nel settore dei servizi sono già passate attraverso il Parlamento.

Mantenere le riforme strutturali e il consolidamento fiscale intrapresi dal Governo tecnico guidato dal Professore sono essenziali, a detta di Moody's, per conservare la solidità finanziaria nazionale nel mezzo della crisi del debito nell'area euro. "Ci aspettiamo che la prossima amministrazione si attenga alla maggior parte degli elementi chiave presenti nella legge di Stabilità, compresi il vincolo del pareggio di bilancio strutturale, il riequilibrio delle entrate e la spesa a sostegno della crescita, riducendo l'incidenza delle imposte sul reddito e migliorando la gestione della spesa pubblica".


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA