1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia: Letta, al via la stabilizzazione dei precari. Taglio del 20% alle spese per le auto blu

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Il Consiglio dei ministri ha approvato il pacchetto sulla Pubblica amministrazione. Lo ha annunciato il premier Enrico Letta nel corso di un incontro con la stampa. I due provvedimenti (un dl e un ddl) prevedono inoltre la creazione di un’agenzia per la coesione territoriale destinata a gestire i 30 miliardi di fondi europei in arrivo nel 2014-2020 e tagli del 20% e del 10% alle spese per auto blu e consulenze.

“Una soluzione strutturale del problema del precariato nella Pa”, l’ha definita il premier. Nel dettaglio, “vengono tipizzate e ridotte le forme di lavoro flessibile” e sono previste “barriere per evitare che si ripetano scorciatoie per le assunzioni nella Pa senza concorso”.

I provvedimenti approvati dall’esecutivo, ha aggiunto il ministro per la Pubblica amministrazione e la Semplificazione, Gianpiero D’Alia, prevedono inoltre una norma “che obbliga ad assumere tutti i vincitori di concorso”. “Con le nuove disposizioni -ha detto D’Alia – il contratto tipico prevalente è quello a tempo indeterminato” e all’interno dell’esercito formato da 150 mila precari, “prevediamo procedure selettive perché si scelgano tra coloro i quali hanno contratti a termine di almeno tre anni nell’ambito dell’ultimo quinquennio”.

Nasce l’agenzia per la gestione dei fondi europei, -20% per le spese delle auto blu
La creazione dell’agenzia per la coesione territoriale si è resa necessaria alla luce del fatto che “non sappiamo usare i fondi europei”, ha detto il premier. L’obiettivo, ha rimarcato Letta, è “utilizzare tutte le risorse dei fondi strutturali 2014-2020”. Per quanto riguarda i tagli alle spese, “abbiamo deciso un ulteriore taglio del 20% delle auto blu di tutte le amministrazioni pubbliche: è una scelta che continua una direzione di marcia già avviata”.