1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Italia: le immatricolazioni di auto tornano al 1984

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuova debacle per il mercato dell’auto in Italia. Il Ministero dei Trasporti poco fa ha annunciato che a settembre la Motorizzazione ha immatricolato 109.178 autovetture, il 25,74% in meno rispetto allo stesso mese del 2011 (-20% ad agosto). Pesante flessione anche per il mercato dell’usato, pari a oltre l’80% del volume globale delle vendite, sceso il mese scorso del 17,75% annuo (-9,38% ad agosto). Nel periodo gennaio-settembre 2012 la Motorizzazione ha immatricolato 1.090.627 autovetture, oltre il 20% in meno rispetto ai primi nove mesi del 2011. Contrazione a due cifre anche per l’usato, sceso dell’11,6% a 3.019.608 di trasferimenti di proprietà. A settembre le immatricolazioni del gruppo Fiat hanno registrato una contrazione annua del 24,2% a 33.032 unità. La quota di mercato del Lingotto si attesta al 30,26% dal 29,6% messo a segno ad agosto e a settembre 2011. “Dopo le decise flessioni di agosto (-20,2 per cento) e di luglio (-21,5 per cento), a settembre la situazione è ulteriormente peggiorata: le immatricolazioni sono meno di 110 mila con un calo del 25,7 per cento rispetto allo stesso mese di un anno fa. Si tratta del peggior risultato ottenuto in settembre dal 1984, quando le immatricolazioni furono 107 mila”. “Nei primi nove mesi del 2012 il Gruppo ha immatricolato quasi 324 mila auto con una quota del 29,7 per cento, sostanzialmente la stessa di un anno fa”.