1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia: Istat, povertà stabile nel 2009 ma peggiora l’intensità nel Sud -1

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La povertà risulta stabile in Italia rispetto al 2008, ma peggiorano le condizioni soprattutto nel Mezzogiorno. Secondo i dati diffusi oggi dall’Istat, lungo la Penisola si sono contati 3,74 milioni di italiani (il 5,2% dell’intera popolazione) in condizioni di povertà assoluta, cioè non in grado di acquistare i beni e i servizi essenziali per uno standard di vita minimamente accettabile. La povertà relativa, ossia con una spesa uguale o inferiore alla soglia minima di 983 euro al mese, ha colpito 7,81 milioni di persone rappresentanti il 13,1% dell’intera popolazione. Il motivo per il quale la povertà non è cresciuta nell’anno della crisi va collegato al fatto che l’80% della disoccupazione ha colpito i giovani (che vivono ancora in famiglia), mentre la cassa integrazione ha mitigato gli effetti della crisi sulle famiglie.