Italia: Isae, fiducia imprese ai minimi storici a dicembre -2-

Inviato da Redazione il Lun, 29/12/2008 - 10:34
La crisi sta colpendo tutti i principali settori produttivi: l'indice scende da 65,7 a 62 nei beni d'investimento, da 82,5 a 78,9 in quelli di consumo e da 66,3 a 60,7 negli intermedi. A livello territoriale, la fiducia è scesa da 67,6 a 63,8 nel Nord Ovest, da 71,4 a 63,1 nel Nord Est e da 80,0 a 75,8 nel Centro; una sostanziale stabilità invece nelle regioni meridionali, dove l'indice passa da 75,9 a 75,5.
Preoccupante anche l'andamento del fatturato all'esportazione con le previsioni che non sono affatto rosee. Aumenta in particolare in misura marcata la quota di quanti segnalano la presenza di ostacoli all'esportazione, principalmente a causa di "altri fattori", in questa fase legati alla crisi internazionale in atto, e a maggiori difficoltà nel reperire finanziamenti. Scende per il secondo trimestre consecutivo il rapporto fra prezzi all'export e prezzi praticati sul mercato interno. Tra i principali mercati di sbocco, diminuisce il ruolo esercitato da Germania e Stati Uniti, mentre aumenta quello degli altri Paesi europei.
COMMENTA LA NOTIZIA