Italia: instabilità politica mette a rischio ripresa prevista per fine anno (analisti)

Inviato da Titta Ferraro il Lun, 11/03/2013 - 11:01
I dati Istat odierni hanno confermato l'aggravarsi della recessione Italia a fine 2012. Nel quarto trimestre del 2012 il prodotto interno lordo italiano è diminuito dello 0,9% rispetto al trimestre precedente, in linea con la lettura precedente. Rivisto al ribasso invece il calo tendenziale, pari al 2,8% nei confronti del quarto trimestre del 2011 (-2,7% la precedente lettura). "Il nostro Paese riesce ad arginare una parte della contrazione solo grazie alle esportazioni, grazie soprattutto a un euro debole verso le altre valute", commenta Vincenzo Longo, market strategist di IG. "L'instabilità politica che sta attraversando l'Italia non gioca a favore. "Probabilmente se non si dovesse raggiungere un governo di larghe intese che sia in grado di portare avanti quelle riforme necessarie per la crescita - aggiunge Longo - anche la ripresa prevista nell'ultima parte del 2013 potrebbe essere a rischio. Elemento da non trascurare questo, dato che potrebbe aumentare il forte gap che esiste con il resto d'Europa".
COMMENTA LA NOTIZIA