Italia: indagine trimestrale Bankitalia, scendono le aspettative di inflazione

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 12/10/2012 - 11:14
In diminuzione rispetto a tre mesi fa le aspettative di inflazione che emergono dalla consueta indagine trimestrale condotta da Bankitalia tra 773 imprese con almeno 50 addetti, di cui 413 operanti nell'industria e 360 nel settore dei servizi. Le attese a sei mesi sull'inflazione al consumo sono state lievemente riviste al ribasso rispetto alla rilevazione di giugno (al 3,3 per cento, dal 3,4). Le aspettative a uno e a due anni si sono mantenute poco sopra il 3 per cento, un livello ancora superiore alle valutazioni degli analisti professionali. Le imprese riferiscono che i loro prezzi di vendita sono aumentati dell'1,6 per cento negli ultimi dodici mesi, in calo rispetto all'1,8 riportato nell'indagine di giugno e in linea con quanto anticipato nell'inchiesta di un anno prima. I rincari più forti si sono registrati tra le aziende di maggiori dimensioni (1,9 per cento). Le attese degli imprenditori circa la revisione dei propri listini nei prossimi dodici mesi sono rimaste stabili all'1,3 per cento. Tra i fattori che influenzeranno la dinamica dei prezzi, è aumentata l'importanza assegnata ai corsi delle materie prime e al costo del lavoro.
Sul fronte delle aspettative economiche, l'indagine di Bankitalia evidenzia che nel corso dell'estate si è attenuato il pessimismo sulla situazione economica generale dopo il forte deterioramento di giugno: è aumentata la quota di imprese che ha segnalato un miglioramento congiunturale (6,4 per cento, contro il 2,5 nell'indagine precedente) ed è sensibilmente calata l'incidenza di quelle che hanno riportato un peggioramento.
COMMENTA LA NOTIZIA