1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Italia: Fitch, la bocciatura non ha impatti sulle grandi utility ed Eni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il recente downgrade dell’Italia al gradino BBB con outlook stabile (dal precedente BBB+) non influisce sulle valutazioni delle maggiori utility italiane e di Eni. Lo ha precisato oggi Fitch, spiegando che la presenza dello Stato nella struttura azionaria di Enel, Snam, Terna, Italgas e CDP Reti non genera un approccio diverso. L’unica utility che viene influenzata automaticamente dalla bocciatura dell’Italia è Compagnia Valdostana delle Acque, il cui giudizio è stato ridotto a livello A- dal precedente A con outlook negativo. “In Italia si innescherebbero declassamenti soltanto per le utility attualmente classificate BBB+ se il rating sovrano venisse abbassato ulteriormente a BB+”, spiega Fitch nella nota odierna.