1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia: fanalino di coda in Ue per Pil pro capite (Csp)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Italia maglia nera nell’Unione europea per Prodotto interno lordo (Pil) pro capite. Nel 2016 il Pil pro capite del Belpaese è stato inferiore alla media dei paesi dell’Unione Europea del 3,72%. Se si torna indietro nel tempo e più precisamente al 2001, cioè l’anno che ha preceduto l’adozione dell’euro da parte dell’Italia, il Pil pro capite nostrano superava quello medio dell’UE del 18,80%. In quindici anni, il nostro Pil pro capite ha perso 22,5 punti percentuali. A ciò si aggiunge che solo l’Italia e la Grecia hanno nel 2016 un Pil pro capite inferiore a quello del 2001 e che il calo dell’Italia (-6,83%) è peggiore di quello della Grecia (-6,04%). E’ quanto emerge da un’elaborazione condotta dal Centro Studi Promotor (Csp) su dati ufficiali di fonte Eurostat.