1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia, disoccupazione scesa al 6,8% tocca minimo del ’93

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Italiani più lavoratori. L’occupazione nel Belpaese è in espansione, segnando un aumento dell’1,9%. Un numero che non veniva raggiunto dal 2001. L’anno scorso sono nati in Italia 425 mila nuovi posti di lavoro e le persone occupate hanno raggiunto quota 22,988 milioni. Per la prima volta dal 1993 il tasso di disoccupazione scende al 6,8%. Si tratta di uno dei liveli più bassi in Europa, al di sotto di Francia e Germania. Ma c’è da dire anche che buona parte della nuova occupazione è flessibile. Il 46% dei posti creati sono contratti a termine e assieme all’occupazione femminile aumenta anche il part-time. Dunque più occupazione ma anche più precarietà. Una delle spinte più forti ll’occupazione arriva dagli stranieri e dalle donne. Il 40% dei nuovi posti è stato assorbito da non italiani mentre l’occupazione femminile è cresciuta del 2,5%. In questo contesto di crescita, il Sud rimane però piatto con un’occupazione salita del solo 1,6%.