1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Italia: deficit scende al 4,6% a fine 2010 dal 5,4% del 2009, debito al 119% del pil

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il rapporto deficit/Pil in Italia è sceso al 4,6% dal 5,4% del 2009 (dato rivisto da 5,3%). In valore assoluto l’indebitamento netto è diminuito di circa 10.500 milioni di euro, attestandosi sul livello di -71.211 milioni di euro. Il rapporto debito/pil risulta del 119%. Il saldo primario (indebitamento netto al netto della spesa per interessi) è risultato negativo e pari allo 0,1% del Pil, in miglioramento rispetto al valore registrato nel 2009 (-0,7%).
Nel 2010 la pressione fiscale complessiva (ammontare delle imposte dirette, indirette, in conto capitale e dei contributi sociali in rapporto al Pil) è risultata pari al 42,6%, inferiore di cinque decimi di punto rispetto al 43,1% del 2009.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Regno Unito: Pil 1Q rivisto leggermente al ribasso, sotto le attese

La crescita dell’economia britannica nel primo trimestre 2017 è stata vista lievemente al ribasso nella seconda lettura pubblicata oggi.

La crescita del Pil Uk è stata rivista allo 0,2% su base trimestrale rispetto allo 0,3% della prima lettura. …

MACROECONOMIA

Italia: fatturato in leggero rialzo a marzo, ordinativi in calo

A marzo, nell’industria italiana, si rileva un incremento del fatturato dello 0,5% rispetto al mese precedente, che consolida il più ampio aumento di febbraio. Nel complesso del primo trimestre la crescita, rispetto ai tre mesi precedenti, è dello 0,…

MACROECONOMIA

Spagna: Pil I trimestre confermato a +0,8% t/t e +3% a/a

Il Prodotto interno lordo (Pil) della Spagna ha segnato nel primo trimestre dell’anno un aumento dello 0,8% rispetto al periodo precedente e del 3% su base annua, confermando la stima preliminare e le attese del mercato….

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede il dato sulla crescita economica di Spagna e Gran Bretagna, oltre all’aggiornamento su ordini e fatturato dell’Italia. Nella seconda parte della giornata focus sulle nuove richieste di sussidio statunitensi, scese la sc…