Italia: CSC, a febbraio produzione industriale vista in calo dello 0,2% m/m

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 28/02/2013 - 11:09
Il Centro Studi di Confindustria (CSC) rileva in febbraio un possibile calo della produzione industriale dello 0,2% su base mensile che fa seguito alla variazione positiva dello 0,1% fatta registrare il mese scorso. La distanza dal picco di attività pre-crisi (aprile 2008) risulta del 25,1%. Il CSC rimarca come la produzione, calcolata al netto del diverso numero di giornate lavorative, è diminuita in febbraio del 3,3% rispetto a un anno fa, contro il -4,1% di gennaio. Gli ordini in volume sono giudicati in calo dello 0,2% su gennaio (-2,1% su febbraio 2012). In febbraio la variazione congiunturale acquisita per il primo trimestre 2013 è di -0,2%. Il calo di attività si protrae ininterrottamente dal terzo trimestre del 2011.
In base agli indicatori qualitativi Istat per il manifatturiero, rimarca l'indagine rapida sulla produzione industriale, si delinea una sostanziale debolezza dell'attività anche nei prossimi mesi, specie per effetto di un ulteriore calo atteso della domanda interna. Nel primo bimestre 2013 sono rimasti invariati, rispetto al quarto trimestre 2012, i giudizi sul livello corrente degli ordini (saldo a -43); in particolare, quelli interni sono giudicati in calo (saldo a -48 da -46), a fronte di un miglioramento della componente estera (-33 da -34). Le attese a tre mesi sulla produzione sono rimaste stabili (saldo a -5) mentre hanno registrato un incremento quelle sugli ordini (-4 da -5).
COMMENTA LA NOTIZIA