1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia: continua la ripresa del comparto auto, +8,56% per le immatricolazioni ad ottobre

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Quattordicesimo incremento consecutivo per le immatricolazioni di auto in Italia. Il mese scorso la Motorizzazione ha immatricolato 132.929 autovetture, l’8,56% in più rispetto all’ottobre del 2014 portando il consuntivo 2015 a 1.330.005 autovetture, +14,67% rispetto al gennaio-ottobre 2014. “I segnali positivi sui dati congiunturali più recenti, che confermano l’avvio della fase di ripresa della nostra economia, sostenuta dalla crescita dei consumi delle famiglie e dal recupero degli investimenti produttivi, stanno trovando riscontro anche nel nostro settore”, si legge in una nota diffusa dall’Unrae, l´Associazione delle Case automobilistiche estere presenti in Italia.

FCA fa meglio del mercato
Anche ad ottobre, per la decima volta consecutiva, le vendite di Fiat Chrysler Automobiles risultano migliori del mercato attestandosi in quota 36.700, il 10,8 per cento in più rispetto a ottobre 2014. In aumento anche la quota, cresciuta di 0,6 punti percentuali al 27,6% (+16,9% nei primi 10 mesi, quota di mercato in aumento dello 0,5% al 28,3%). “Sono stati ben cinque i modelli FCA a classificarsi tra le top ten del mese. Dietro alla Panda – ancora una volta prima assoluta – si sono piazzate la Punto e la Ypsilon, con anche 500X e 500L in classifica”, si legge in una nota diffusa dal gruppo guidato da Sergio Marchionne.

Crescita a doppia cifra per i contratti
Per quanto riguarda la raccolta contratti, i dati Unrae registrano ad ottobre un incremento superiore al 18% con più di 148.000 unità. Nei primi 10 mesi i contratti raccolti superano 1.340.000 unità, con un incremento del 16%.

“Si irrobustisce la nostra previsione di un mercato che chiuda l’anno 2015 con un solido +14,7% a 1.560.000 unità, 200.000 auto in più rispetto al totale delle vendite 2014″, ha commentato Massimo Nordio, Presidente dell’Unrae. “Per le immatricolazioni dell’anno 2016, alle condizioni attuali – conclude Nordio – rimane confermata la stima di luglio di un mercato a 1.640.000 unità vendute, in aumento del 5,2%; risultato determinato dal percorso di recupero previsto per la nostra economia e dalle esigenze di rinnovo del parco circolante”.