1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia: i conti non tornano (Fondionline.it)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’Italia non riesce e controllare il binomio deficit fiscale- debito pubblico. Il Fondo Monetario Internazionale ha definito ‘troppo rigido’ il budget italiano. La ragione che supporta tale valutazione si trova in quel 90% di spesa pubblica già predeterminato dall’Esecutivo in carica. In numerose occasioni, la Commissione Europea ha avvertito che il buon momento economico sperimentato dai paesi UE deve essere sfruttato per migliorare lo stato dei conti pubblici. Il Governo italiano ha da poco presentato il nuovo piano economico che include un aumento della spesa pubblica su livelli superiori a quelli stabiliti dagli accordi conclusi con la Commissione Europea. L’Unione Europea e il Fondo Monetario Internazionale hanno criticato questa decisione perché sostengono che tale impostazione potrebbe comportare seri rischi per il processo di riduzione del deficit fiscale (che l’anno scorso ha toccato il 4,4% del Pil, mentre il debito pubblico ha superato il 106% dello stesso). Le priorità del Governo italiano sembrano aver subito qualche modifica. Tommaso Padoa Schioppa ha presentato un nuovo piano economico che ingloba un aumento della spesa pubblica e nuovi obiettivi in materia fiscale inferiori rispetto a quelle fissate in aprile con la Commissione Europea. Joaquin Almunia, Commissario per gli affari monetari dell’UE, ha espresso la sua profonda preoccupazione in merito al futuro dei conti italiani. Ricordiamo che nel 2005 l’UE aveva aperto una procedura sanzionatoria contro l’Italia per deficit eccessivo. (Segue)