Italia: Confindustria, Italia unico grande Paese europeo con disoccupazione che punta in su

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 17/04/2014 - 11:31
Non si arresta il deterioramento del mercato del lavoro in Italia. Lo rileva il Centro Studi di Confindustria nella congiuntura flash. Con una forza lavoro pressoché stabile da primavera 2012, sono le continue contrazioni dell'occupazione (-776mila unità perse da maggio 2012, -3,4%) a spingere in su il tasso di disoccupazione. Nuovo massimo a febbraio: 13%, +0,1 punti su gennaio. L'incidenza della forza lavoro inutilizzata sale al 14,2% includendo la Cig.

Seppur ancora negative, migliorano le attese delle imprese e fanno prevedere che la diminuzione dell'occupazione proseguirà nel secondo trimestre, ma a un ritmo più basso rispetto a quello osservato a cavallo tra 2013 e 2014 (Indagine Banca d'Italia - Il Sole 24 Ore).

In Europa l'Italia rimane l'unico grande Paese in cui il tasso di disoccupazione punta in su. Ancora elevatissimo in Spagna (25,6% a febbraio), ma in calo per il sesto mese consecutivo (meno 0,9 punti da agosto 2013). Al 5,1% in Germania, minimo storico. Pressoché fermo in Francia da fine 2012 (10,4%).
COMMENTA LA NOTIZIA