1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia: Berlusconi, crisi ci spinge a accelerare il processo di correzione in tempi rapidissimi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Berlusconi rompe il silenzio e cerca di rassicurare i mercati sulla tenuta dell’Italia. In una nota della Presidenza del Consiglio, il premier rimarca che “per l’Italia, è un momento certo non facile. La crisi ci coglie nel mezzo del forte processo di correzione dei conti pubblici che abbiamo da tempo intrapreso e rafforzato pochi giorni fa. La nostra capacità di mantenere i conti sotto controllo dopo lo scoppio della crisi finanziaria nel 2009 è stata superiore a quella di altri paesi”. Berlusconi sottolinea che gli interventi in discussione in Parlamento accelerano la riduzione del debito. “Già quest’anno – si legge nella nota – porteremo il saldo primario in significativo attivo. La crisi ci spinge a accelerare il processo di correzione in tempi rapidissimi, a rafforzarne i contenuti, a definire compiutamente i provvedimenti ulteriori volti a conseguire il pareggio di bilancio nel 2014. Occorre eliminare ogni dubbio sulla efficacia e sulla credibilità della correzione, ma occorre anche operare per rimuovere gli ostacoli che frenano la crescita della nostra economia”.
Berlusconi rimarca comunque come la crisi di fiducia che si è abbattuta in questi giorni sui mercati finanziari colpisce anche l’Italia, “ma la minaccia riguarda tutti, riguarda la moneta comune”. In merito al governo, il premier sottolinea che “è stabile e forte, la maggioranza è coesa e determinata”.