1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Italia: Bankitalia, crescita Pil nel 2015 è probabile che si attesti allo 0,8%, +1,5% nel 2016

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nostre stime preliminari suggeriscono che per la media del 2015 la crescita si avvicinerebbe all’1 per cento; il dato più probabile è al momento 0,8. È quanto ha dichiarato Salvatore Rossi, Direttore Generale della Banca d’Italia, parlano dell’economia italiana. Rossi, intervenuto oggi a Torino su “Prospettive e politiche per uno sviluppo armonico dell’economia italiana” in occasione della presentazione del rapporto “L’economia delle regioni italiane – Dinamiche recenti e aspetti strutturali”, ha rilevato che “dall’inizio della Grande Recessione, l’economia italiana ha perso quasi 10 punti percentuali di PIL, un quarto della produzione manifatturiera, oltre un sesto della capacità produttiva in quel comparto”.

Nel 2015 l’economia italiana è tornata a crescere, “il PIL è salito per tre trimestri consecutivi, per la prima volta dalla metà del 2011”. “Il maggior sostegno è venuto dai consumi delle famiglie e dalla ricostituzione di scorte da parte delle imprese”.

I principali centri di previsioni macroeconomiche, inclusa la Banca d’Italia, “ritengono che la ripresa dell’economia italiana si rafforzerà l’anno prossimo, nell’intorno di un punto e mezzo, sostenuta soprattutto dalla domanda interna”.