Italia: associazioni consumatori chiedono a Monti di accantonare progetto aumento Iva

Inviato da Redazione il Gio, 22/03/2012 - 15:09
Le associazioni dei consumatori aderenti a al Comitato contro le speculazioni e per il risparmio (Casper) chiedono a Monti di fare marcia indietro sul prospettato nuovo aumento dell'aliquota IVA. Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori hanno rivolto oggi un appello al Premier italiano e alle forze politiche italiane chiedendo di fare dietrofront sull'annunciato aumento dell'Iva previsto per ottobre, la cui aliquota passerà dal 21 al 23%. Le 4 sigle ritengono che si tratterebbe infatti di un aggravio di spesa pari a 418 euro annui a famiglia solo di effetti diretti, senza considerare gli arrotondamenti dei prezzi e i fenomeni speculativi. Cifra che va ad aggiungersi ai 385 euro di maggiore spesa a famiglia determinata dal precedente aumento dell'Iva di settembre 2011, quando l'aliquota è passata dal 20 al 21%.
COMMENTA LA NOTIZIA