Italease e la magia dell'immobile

Inviato da Redazione il Mar, 23/10/2007 - 09:03
Quotazione: B ITALEASE
Altro che cilindro con coniglio bianco, qui la magia riguarda un intero immobile. Un edificio che viene venduto due volte lo stesso giorno a prezzi diversi, prima a 60 poi a 90 milioni. L'immobile in questione è quello a Sesto San Giovanni dell'Enel, che era stato rilevato da Deutsche Bank nel 2001. Nel 2005, il gruppo tedesco decide di rivenderlo all'immobiliarista Statuto e alla Netcorp, società di Fabrizio Bevilacqua, Luigi Carraro e Benedetta Geronzi. Il prezzo di vendita è poco meno di 60 milioni. Fin qui tutto regolare. Se non che appena conclusa la transazione dal notaio, lo stesso immobile viene rivenduto a 90 milioni. L'acquirente questa volta è Mercantile Leasing, una controllata di Italease, che lo concede a sua volta in locazione finanziaria alla Sesto srl, società di proprietà di Netcorp e Statuto. Insomma tramite Italease Statuto e amici rivendono l'immobile a se stessi, generando una liquidità di 30 milioni. La plusvalenza non viene però rilevata a fini fiscali e in parte viene devoluta in un conto corrente intestato a un'altra società, la Calamatta, sempre partecipata da Statuto e Netcorp. Un giro di nomi e società e il gioco è fatto.
COMMENTA LA NOTIZIA